About Me.

Dino Maglie fotografo

Dai colori, da Pitagora, dalle pianure infinite pugliesi, dal dubbio, dall’incoscienza, dai disegni in Piazza della Signoria, dalle stazioni, da Michelangelo, dai tramonti di metà primavera, dal disordine di Roma, dallo stupore, dall’irriproducibilità della natura, dalla forma, dalle coincidenze, dalla politica, da Saul Leiter, dal blues e dal post-rock, dai racconti brevi, dalle lunghe attese, da una notte di luglio, dall’inadeguatezza.

Da lì nasce tutto.

 

Mi occupo principalmente della creazione di prodotti per la comunicazione visiva delle imprese, cercando di riportare la loro storia agli occhi di chi osserva, la passione e il percorso di chi contribuisce a farle crescere, il coraggio e la caparbietà di una scommessa, il legame strettissimo che intercorre tra l’identità di un luogo e il mestiere. E mi piace farlo specie al sud, nel mio sud.

La narrazione di un territorio in relazione all’essere umano è ciò che caratterizza tutta la mia personale ricerca fotografica e rappresenta il filo comune che lega qualunque mia attività lavorativa.